Pravda.ru

Italia

E ora vogliono la scuola islamica a Milano

05.11.2006
 
E ora vogliono la scuola islamica a Milano

Prendendo spunto dallo scambio di lettere fra la Dottoressa Moratti ed il Ministro della Pubblica Istruzione, mi viene spontanea una ulteriore riflessione.

Non bastano tutte le concessioni che sta facendo questo governo di smidollati, di questi eunuchi mentali ai musulmani? Adesso gli permetteremo anche la scuola per creare focolai estremisti?

I cosiddetti moderati (?) islamici perchè non hanno educato i loro figli, nati nei paesi che li ospitano (mentre verso i loro paesi nessuna comunità emigra) e dove hanno acquisito la nazionalità, alla moderazione, alla meditazione sulle deviazioni estremiste dei loro fratelli, invece di ritrovarseli quali terroristi o kamikaze in alcuni casi?

Perchè nei paesi islamici non esiste una scuola appartenente ad altre culture? Sarà perchè il problema non esiste già che nessuna comunità straniera andrebbe a vivere in quelle zone?

Perchè nei paesi dei fratelli musulmani gli stranieri e specialmente le donne (povere sciagurate!) di altri paesi che hanno sposato i nativi devono obbedire alla religione locale?

Perchè noi tolleriamo esempi vergognosi come quel deputato appartenente a Rifondazione Comunista che, per il solo fatto di essere omosessuale e vestirsi da donna, pretende usare il bagno delle donne in Parlamento? Si vergogni Bertinotti che, per coprire tale aberrazione é costretto a predicare la tolleranza visto che il deputato in questione é del suo partito.

E D’Alema si tolga il tutù, che ha indossato da quando é Ministro, ed invece dei voli d’angelo fra gli Hezbollah, Hamaas ed il pazzo iraniano che tanto assomiglia all’altro delirante demente latino-americano faccia la vera politica estera, con carattere e senza genuflessioni altrimenti a forza di farle potrebbe, in quella posizione, avere delle conseguenze dolorose.

Del resto, a proposito dell’Islam, Michel Houellebecq lo scrittore più venduto nell’attualità in Francia e altrimenti chiamato “Il Professor disperazione”, per le trame dei suoi libri, già nel 2001 ad una domanda del giornalista di turno che gli chiedeva cosa ne pensava dell’Islam, rispose senza indugi: “L’Islam? É la religione più stupida del mondo”.

Franco Farro - Italia chiama Italia
*direttore di "Italia OVUNQUE"

| Ancora
2702