Pravda.ru

Italia

Moana Pozzi e' viva? Il mistero continua

02.02.2007
 
Moana Pozzi e' viva? Il mistero continua

Il Tribunale di Roma ha archiviato definitivamente la querela presentata dai familiari di Moana Pozzi nei confronti di Brunetto Fantauzzi, lo scrittore nonche' biografo personale di Moana, il quale ormai da anni nei suoi libri-inchiesta sosiene che la pornostar sia tuttora viva.

In sede di giudizio, Fantauzzi ha ribadito le propie ragioni, affermando di aver esercitato il diritto del dubbio, prerogativa tra l'altro che spetta di diritto a qualsiasi giornalista, a proposito delle numerose perplessita' che continua tuttora a suscitare la misteriosa scomparsa della pornodiva avvenuta il 15 settembre 1994 a causa di, come recita la versione ufficiale, un tumore al fegato.

Da parte loro, i giudici del Tribunale di Roma, dopo aver definito "fantasiose" le tesi del Fantauzzi, hanno preso la definitiva decisione di archiviare il procedimento penale a suo carico.

Sono quindi da considerarsi veritiere, le ipotesi contenute nel libro "Moana: la spia nel letto del Potere" scritto dallo stesso Fantauzzi, nel quale lo scrittore ventila la possibilita' che la famosa pornostar, la quale all'apice della carriera ebbe relazioni con i piu' potenti ed altolocati politici, imprenditori e manager negli anni '80 e '90, abbia simulato la propria morte e sia tuttora viva?

"Di Moana Pozzi, insomma, non sapremo mai ufficialmente la verita' sulla sua scomparsa. - afferma lo scrittore - E la verita', strano ma vero, ovvero la versione piu' verosimile e' proprio quella che veniva additata come la piu' fantasiosa e per anni tacciata come una leggenda metropolitana. Ovvero la mia, quella ventilata da anni che, in assenza di conferme della morte (e proprio questo e' il paradosso: nessuno riesce a dimostrarlo con documenti e prove inoppugnabili). Moana diventa uno dei tanti misteri d’Italia del XX secolo che non riusciremo a dipanare".

E sul vero destino di Moana, Fantauzzi azzarda: "Moana Pozzi potrebbe essere viva in qualche parte del mondo a godersi la pace e la tranquillita' che sempre cercava. Il caso e' chiuso! I magistrati, chiamati a decidere su quanto io scrivo da anni nei miei libri, mi hanno assolto. Nel giudizio promosso contro di me su denuncia di parte i giudici hanno ritenuto il mio operato inoppugnabile. Grazie alla verita' che porto nei miei testi, alla onesta' ed equita' dei giudici ed alla appassionata difesa degli avvocati Raffaele Mezzoni, Giorgio Carta ed Ettore Travarelli. E nessuno ha dimostrato, pero', se la pornodiva quella mattina del 15 settembre del 1994 fosse morta veramente. Il caso e' chiuso, ma troppi dubbi e misteri rimangono senza certezza alcuna!".

| Ancora
2955