Pravda.ru

Italia

La Tav in Italia e' costata il triplo che in Francia e Spagna

01.04.2007
 

I 564 chilometri di linee ferroviarie ad alta velocita' realizzate in Italia hanno avuto un costo medio per chilometro di 32 mln di euro, contro i 10 pagati dai francesi per 1.548 chilometri di linee e i 9 mln pagati dagli spagnoli per 1030 chilometri di linee.

E' quanto l'Agi e' in grado di anticipare sulla base di un documento riservato delle Ferrovie dello Stato.

Il documento di 32 pagine conferma che anche per il futuro il nostro Paese e' destinato a spendere piu' dei nostri 'cugini' francesi e spagnoli: i 647 chilometri di linea in progettazione o in realizzazione avranno, per il nostro Paese, un costo medio per chilometro di 45 mln di euro contro i 15 che spenderannno i spagnoli e i 13 dei francesi.

Secondo il documento elaborato a piazza della Croce Rossa, le principali cause di questo forte divario tra l'Italia e gli altri due paesi e' da addebitarsi a: le modalita' di affidamento, le specifiche progettuali (alta capacita', orografia e sismicita' del territorio) le prescrizioni ambientali e territoriali, l'antropizzazione del territorio e l'acquisizione delle aree, l'innovazione tecnologica e l'adeguamento a nuove norme".

Lo stesso studio delle Ferrovie evidenzia come le modalita' di affidamento pesino tra i 4 e i 6 mln di euro per chilometro di linea: "il ricorso ad una gara ad evidenza pubblica - si legge nel documento - avrebbe sicuramente comportato una riduzione dell'ordine del 14-20% dell'importo delle opere". Nel caso di negoziazione diretta tra committente e general contractor, spiega il documento, "la congruita' del prezzo che viene esperita prima dell'affidamento dal soggetto tecnico che supporta la committenza, deve necessariamente tenere conto - oltre che dei costi di costruzione diretti - anche degli oneri organizzativi e finanziari, degli attrezzaggi e delle prestazioni previste dall'affidatario in termini ed entita' difficilmente contestabili".

"In un affidamento mediante gara, invece, prosegue la spiegazione delle Ferrovie, tali oneri incidono generalmente di meno, poiche' gli stessi concorrenti, per potersi aggiudicare l'affidamento, operano nel proprio ambito imprenditoriale specifiche ottimizzazioni organizzative e gestionali tenendo conto di capacita', risorse, attrezzature gia' di loro proprieta', sinergie operative ed economiche realizzabili nell'esecuzione delle opere.

Fonte: www.canisciolti.info

| Ancora
2558