Pravda.ru

Cronaca e avvenimenti

Berlusconi in tv calpesta gli italiani all'estero: non dovrebbero votare

23.05.2006
 
Berlusconi in tv calpesta gli italiani all'estero: non dovrebbero votare

Berlusconi scarica chiaramente gli italiani nel mondo.

Dopo la campagna elettorale nella quale ha speso parole, fondi e uomini, dove ha mobilitato le energie migliori dei nostri connazionali all'estero, avendo ricevuto il voto contrario oggi si smaschera e dice la verità. "Non pagano le tasse, e' piuttosto discutibile che possano votare".

Il capo dell'opposizione torna, in un'intervista a Telenova, sul voto degli italiani all'estero, introdotto dal suo governo, ma che gli e' costato la sconfitta alle elezioni politiche, spiegando che chi non paga le tasse in Italia, poi e' difficile che possa esprimere un voto per il Parlamento.

Berlusconi sottolinea che nello specifico non è mai stato d'accordo: "Purtroppo in una coalizione, e io sono sempre stato responsabile pensoso dello stare insieme della coalizione, molte cose si sono accettate. Se non lo avessimo fatto, il governo sarebbe caduto. Molto spesso ho accettato di fare delle cose su cui non ero d'accordo, tra cui questa".

Queste le dichiarazioni che rende nota l'agenzia AGI e non smentite. Impossibile non esprimere il massimo della solidarietà a tutti quegli italiani che tanto lustro ci danno nel mondo e che ancora una volta vengono declassati: ma stavolta è la peggiore.


| Ancora
1637